ARCHITETTURE SOSTENIBILI

-Critical Text-

Department B.E.S.T. Politecnico of Milano

IL  SOSTEGNO DELL’ARCHITETTURA SOSTENIBILE

 

La sostenibilità in architettura o in edilizia è solo una piccola parte di un insieme più grande di relazioni economiche, sociali e tecnico-organizzative che sta cambiando il volto dei nostri territori. Come si prepara la realtà bergamasca e delle province limitrofe a questo cambiamento di natura probabilmente epocale? Quali potenzialità offrono i nostri comuni, la nostra città, la nostra provincia, per lo sviluppo di processi eco-sostenibili? Per restituire dunque un quadro completo di ciò che significa sostenibilità nei nostri territori, parallelamente  ad un discorso tecnico sull’architettura, sui materiali e sui processi costruttivi, ci è parso dunque necessario ricostruire la trama delle situazioni che fanno da sfondo ai fenomeni architettonici etichettabili come bio-ecologici. Comincia dunque da questo numero di “A Casa” un’altra linea di ricerca, che affianca quella più specificatamente disciplinare, e che intende far emergere i vari progetti, i vari enti, le amministrazioni, le realtà del mondo imprenditoriale e le associazioni che costituiscono tanti momenti importanti del “fenomeno” sostenibilità. E’ una linea di ricerca dunque, a nostro avviso, ugualmente architettonica. Perché al giorno d’oggi ci sembra necessario pensare, descrivere e quindi progettare in maniera multi-settoriale, accostando tanti diversi tasselli affinché il mosaico di un architettura eco-compatibile possa finalmente assumere una fisionomia reale, tangibile, capace di modificare profondamente l’aspetto dell’ambiente in cui viviamo e al contempo fornire reali possibilità di sviluppo sociale ed economico. Ed è inoltre in questo modo – crediamo- che si riesce a fornire al lettore un vero e proprio servizio informativo. Unendo cioè le esperienze affini,  fornendo spunti, facendo insomma quella che in ambito di human project mamagement viene definita “networking activity”.  Le domande a cui ci piacerebbe fornire risposta sono tante  e attengono alla tematica delle potenzialità territoriali : Quali opportunità offre il territorio allo sviluppo sostenibile? Quali sono le realtà territoriali, ad esempio a vocazione turistica e naturalistica, in cui ci sarebbe grande bisogno di un approccio ecologico alle forme del costruire? Oppure ancora, quali sono gli enti e le azioni in corso che offrono dati, informazioni o addirittura possibilità lavorative a progettisti e tecnici di bio-edilizia? Quali sono le imprese di costruzione più orientate alla bio edilizia? O ancora: quali associazioni possono mettersi a servizio delle amministrazioni per la creazione di progetti di sviluppo ecologico dentro cui, magari, definire le linee per un approccio eco-sostenibile ai lavori pubblici? Quali, fra questi progetti, stanno già animando la vita e le economie dei nostri comuni?